fbpx

Certificazione WELL

Il livello di qualità degli spazi del lavoro è riconosciuto e misurato con la certificazione WELL, un nuovo protocollo promosso in Italia da IWBI e Apta Vitae

La certificazione WELL è entrata a far parte del mondo dell’edilizia negli ultimi anni e mette in primo piano le condizioni di salute e il benessere mentale di chi vive un determinato spazio. Il protocollo è gestito dall’International WELL Bulding Institute (IWBI) e la certificazione è promossa in Italia dalla collaborazione tra l’IWBI e Apta Vitae, una società no-profit creata a tale scopo. Alla base della certificazione vi sono principi che possono essere applicati a tutti i settori dell’edilizia e in tutte le destinazioni d’uso di un edificio, ma soprattutto negli spazi lavorativi, dove un ambiente di lavoro sereno, può portare a risvolti positivi sulla produttività dell’intera azienda.

certificazione well axa 50
AXA 50 - img by wellcertified.com

Certificazione WELL: l’approccio olistico

Ottenere la certificazione WELL, e quindi rispettare gli standard del protocollo, significa adottare un approccio olistico che integri i diversi aspetti di edilizia sostenibile al benessere dell’uomo, che viene considerato come il motore principale di qualsiasi attività. Gli aspetti presi in esame e certificati dal protocollo WELL sono sette:

  • Benessere psicofisico;
  • Comfort;
  • Movimento;
  • Luce;
  • Alimentazione;
  • Acqua;

Ogni categoria viene analizzata e misurata in modo da ottenere dati certi, poter offrire una visione reale della qualità di un ambiente e pianificare le eventuali migliorie da adottare per il futuro.

cbre Certificazione Gold Well
CBRE Certificazione Gold Well - img by wellcertified.com

Certificazione WELL: benessere psicofisico

Un buono stato di salute generale tocca il corpo ma anche la mente e consente di stare bene e, di conseguenza, di svolgere il proprio lavoro al meglio. La certificazione WELL valuta e misura il benessere degli individui che vivono in un ambiente. Le soluzioni che possono essere adottare per favorire il benessere psicofisico all’interno di uno spazio sono diverse, ma hanno tutte come obiettivo primario la felicità delle persone.

Protocollo WELL: il comfort

Il comfort all’interno di un ambiente è un altro fattore certificato dal protocollo WELL che misura la pulizia di uno spazio, la rumorosità, la temperatura interna, la comodità degli arredi di interni e la loro funzionalità, i colori scelti per le rifiniture e così via. Se un ambiente non è dotato di un buon sistema di isolamento acustico pareti, il rumore proveniente dell’esterno può far diminuire il livello di comfort ambientale all’interno dello spazio. Lo stesso vale per gli ambienti interni, che devono essere disposti in modo da avere aree relax separate da quelle di lavoro. La scelta degli arredi e dei colori può avere un impatto positivo o negativo sul benessere di una persona, per cui è necessario valutare con cura quali scegliere e analizzare che effetto possono avere sulla mente delle persone. La salute mentale, infatti, in base all’approccio olistico, è fortemente connessa alle cose che ci circondano e allo stato in cui si trovano.

WELL Certification Consultant - VvS Architects & Consultants
WELL Certification Consultant - VvS Architects & Consultants - img by wellcertified.com

Il movimento

Con la certificazione WELL si riconosce importanza anche alla possibilità di fare del movimento, di camminare e di restare in forma all’interno di uno spazio chiuso o nelle immediate vicinanze. Per combattere la sedentarietà tipica di chi svolge un lavoro di ufficio, si possono adottare alcuni accorgimenti già in fase di costruzione, per permettere, ad esempio, di prediligere le scale, più vicine e a portata di mano, invece dell’ascensore, installato in fondo al corridoio. In questo modo si tiene attiva la circolazione corporea facendo del movimento quotidiano.

Protocollo WELL: la luce

La certificazione WELL valuta anche la ricezione della luce solare e del calore che ne deriva, considerati fondamentali per la salute e il benessere di una persona. Il sole, oltre a essere una fonte di energia, consente anche di ridurre l’illuminazione artificiale, per cui è essenziale progettare al meglio la disposizione di finestre e vetrate e orientare l’edificio in modo che possa ricevere quanta più luce naturale possibile.

Certificazione WELL: l’alimentazione

Una buona e sana alimentazione può essere incoraggiata dalla selezione delle materie prime che vengono acquistate nelle mense e dall’eliminazione dei distributori automatici che offrono cibi confezionati e barrette molto caloriche, con un numero elevato di conservanti e poche vitamine.

L’acqua

Anche l’idratazione è importante, per cui per ottenere la certificazione WELL è fondamentale che le persone che vivono un determinato spazio possano usufruire di acqua pulita e controllata, che devono avere sempre a portata di mano.

Protocollo WELL: l’aria

La qualità dell’aria deve rispettare determinati requisiti e avere un corretto ricambio, sia attraverso la ventilazione naturale, sia attraverso impianti controllati. Si deve respirare aria buona, priva di inquinanti tossici e con un livello di umidità ottimale per ottenere la certificazione WELL.

I vantaggi della certificazione WELL

I bisogni delle persone si sono evoluti nel corso degli anni e, per questo motivo, si dovrebbero evolvere anche i processi edilizi, prendendo come spunto i principi al centro del protocollo WELL. I benefici che ne possono derivare sono molteplici e possono portare al raggiungimento di un buon equilibrio mentale, all’aumento della produttività lavorativa, a una maggiore stabilità aziendale, a una crescente fiducia nei confronti dei propri superiori, a una riduzione dell’assenteismo lavorativo, così come a un incremento del lavoro di squadra.

certificazione well
img by wellcertified.com

Come ottenere la certificazione

L’iter per ottenere la certificazione WELL prevede una prima registrazione sul sito www.wellcertified.com e l’invio della documentazione richiesta. In seguito, verrà assegnato al progetto un WELL Assessor che avrà il compito di verificare tutte le caratteristiche dell’edificio di persona. Ogni immobile sarà valutato nell’intero ciclo di vita e per i tre anni successivi alla sua occupazione. In Italia, la diffusione del protocollo è promossa dal Green Building Council e dall’associazione Apta Vitae. 14 cantieri italiani hanno avviato l’iter per ottenere la certificazione, tra cui il progetto in corso di Gioia 22 e Corso Como Place di Coima, e nel mondo sono 1523 gli immobili certificati WELL.

Programmare un intervento di ristrutturazione per adottare i principi necessari per ottenere la certificazione WELL non è una decisione semplice, poiché si deve tener conto di diversi aspetti; la realizzazione di un progetto, la scelta dei materiali e delle tecniche costruttive da utilizzare, lo studio della fattibilità a livello progettuale ed economico, la gestione della lavorazione e del cantiere e così via. Spazio Company propone servizi completi di ristrutturazioni chiavi in mano e sono disponibili a fornire un servizio di consulenza per definire la soluzione migliore per ogni ambiente. Per avere maggiori informazioni e per richiedere la consulenza di un esperto, contattaci.

Post recenti
Richiedi informazioni

Gentile utente, compili il form sottostante, sarà ricontattato da un nostro responsabile nel minor tempo possibile.