fbpx

General Contractor » Mjøstårnet

Mjøstårnet

Mjøstårnet
Mjøstårnet - Img by moelven.com

Mjøstårnet in Norvegia è il grattacielo in legno più alto del mondo

Mjøstårnet è stato costruito a Brumunddal, in Novergia, ed è il grattacielo in legno più alto del mondo. L’edificio è composto da 18 piani e ha un’altezza che supera di poco gli 85 metri. Realizzato quasi completamente in legno, il grattacielo ospita diversi uffici, case, ristoranti, aree comuni e una piscina. Il grattacielo in Norvegia è green e supera in altezza gli altri edifici che detenevano questo primato, come la torre HoHo a Vienna, un edificio in legno e cemento di 84 metri, e il Brock Commons a Vancouver, che ha un’altezza di 52,7 metri con 18 piani al 100% lignei.

Mjøstårnet, il grattacielo in Norvegia green e da primato

Il grattacielo in Norvegia è stato costruito utilizzando legno lamellare a strati incrociati (CTL) ed è stato realizzato in breve tempo. Per la costruzione di Mjøstårnet è stata però necessaria una revisione del progetto, che gli ha permesso di raggiungere l’attuale altezza di 85 metri. Infatti, il progetto per il grattacielo in legno ha preso il via due anni fa e prevedeva il solo impiego di materiali lignei. L’azienda Moelven Limtre aveva pianificato che l’edificio raggiungesse un’altezza di 81 metri, insieme a Voll Srkitekter e Sweco. La struttura del Mjøstårnet è cresciuta metro dopo metro e il progetto ha previsto la realizzazione di quattro piani alla volta, distribuiti in cinque fasi. Gli architetti hanno sfidato le forze della natura e hanno dovuto rivedere le travi da utilizzare, per smussarle e renderle più resistenti al vento. Questa operazione ha permesso all’edificio di essere completato e di raggiungere un’altezza superiore a quanto programmato, raggiungendo così il titolo di grattacielo green in legno più alto del mondo.

Grattacielo Norvegia Mjøstårnet
Mjøstårnet - Img by moelven.com

Lo scheletro del grattacielo in legno norvegese

Il Mjøstårnet è oggi il terzo edificio più alto della Norvegia e ha una superficie di 11.300 metri quadrati suddivisa su 18 piani di altezza. Al suo interno non vi sono solamente uffici e ristoranti, ma anche appartamenti, hotel e aree comuni, oltre a una piscina di 4.700 metri quadrati. La struttura del grattacielo in Norvegia, a differenza delle altre strutture ibride che sono state costruite, non presenta un interno in cemento, ma diverse strutture lignee. Le colonne e le travi fanno da sostegno alla struttura e diversi pannelli in materiale organico sono stati utilizzati per rivestire i pozzi dell’ascensore e delle scale. Il legno lamellare a strati incrociati, di cui è costituito il grattacielo in legno più alto del mondo, è stato prodotto con tavole di abete rosso ed è in grado di resistere alle sollecitazioni naturali e ai grandi carichi.

Scale al Mjøstårnet
Mjøstårnet - Img by moelven.com

Mjøstårnet, il grattacielo sostenibile più alto del mondo

Il Mjøstårnet è oggi il grattacielo in legno più alto del mondo e ha superato il Treet, un edificio ibrido che è stato costruito a Bergen, sempre in Norvegia, tra il 2007 e il 2014. Fino ad oggi, il Treet deteneva il titolo di grattacielo sostenibile più alto del mondo, ma il grattacielo di Brumundal ha superato quello di Bergen anche per la percentuale di materiali sostenibili utilizzati per la sua realizzazione. Morten Kristiansen, il ceo di Moelven, ha garantito la sostenibilità dell’edificio a partire dal territorio da cui è stata ricavata la materia prima. Infatti, la società ha piantato due alberi per ogni pianta che è stata tagliata per ricavare il legno necessario alla costruzione del grattacielo norvegese.

Continua a seguirci per restare sempre aggiornato sulle novità del settore e sui nuovi progetti che prenderanno forma. Non esitare a contattarci per qualsiasi necessità. Come sempre, Spazio Company è a disposizione per risolvere ogni dubbio e per fornire soluzioni innovative per ogni spazio.

 

Post recenti
Richiedi informazioni

Gentile utente, compili il form sottostante, sarà ricontattato da un nostro responsabile nel minor tempo possibile.