General Contractor » I diversi tipi di pareti divisorie per ufficio

I DIVERSI TIPI DI
PARETI DIVISORIE PER UFFICIO

Pareti mobili su misura, ad elevato contenuto tecnologico e di design, in differenti materiali e tipologie, per rispondere a tutte le funzioni richieste da uno spazio lavorativo ideale.

La tecnologia e le nuove modalità di lavoro stanno cambiando radicalmente l’aspetto dell’ufficio. In questo nuovo scenario si sono imposti alcuni trend nella progettazione degli ambienti di lavoro delineando layout ufficio che puntano a favorire la massima efficienza dei dipendenti garantendone il benessere. In questa fase evolutiva le pareti divisorie per ufficio ricoprono un ruolo fondamentale: un perfetto insieme di estetica, praticità e creatività in grado di rispondere ai necessari requisiti di isolamento acustico e di sicurezza che un ambiente di lavoro richiede. Curate nei minimi dettagli e progettate con lo scopo di suddividere con estrema semplicità lo spazio lavorativo, le pareti divisorie sono ad oggi la soluzione migliore da scegliere durante un allestimento ufficio.

La proposta di pareti divisorie per ufficio è ampia: dalle pareti divisorie vetrate alle pareti fonoassorbenti per migliorare l’isolamento acustico, dalle pareti attrezzate in legno alle pareti in alluminio, ogni soluzione offre la possibilità di diventare un vero e proprio punto di forza nell’organizzazione dello spazio. Ecco alcuni dei vantaggi per cui scegliere le pareti divisorie ufficio:

  • L’ampia selezione di colori pareti ufficio e materiali pareti divisorie permette di allestire uno spazio di lavoro su misura e personalizzato;
  • Offrono sistemi di isolamento acustico ufficio, diventando vere e proprie barriere anti rumore;
  • Possono nascondere al proprio interno impianti elettrici e di climatizzazione in modo da facilitare gli interventi tecnici e possono essere attrezzate con armadi contenitori e illuminazione di design;
  • La loro installazione non prevede concessioni edilizie o interventi di manutenzione ordinaria.

Grazie alle pareti divisorie è quindi possibile rendere gli ambienti di lavoro funzionali e flessibili, ridurne i rumori molesti e creare maggiore privacy, ma i vantaggi delle pareti mobili ufficio non si limitano alla praticità, questi prodotti sono molto apprezzati anche per il design e l’estetica diventando la soluzione privilegiata da architetti e progettisti in quanto versatili e allo stesso tempo capaci di arredare e valorizzare gli spazi come un vero e proprio elemento di arredo.

  • Pareti mobili per ufficio
  • Pareti attrezzate per ufficio
  • Pareti divisorie in vetro per ufficio
  • Pareti divisorie in altri materiali

PARETI MOBILI PER UFFICIO

La pianta rigida dell’ufficio tradizionale oggi viene sostituita da ambienti openspace, dove la flessibilità dei sistemi di partizione mobili permette di adattarsi velocemente ai cambiamenti delle modalità di lavoro, favorendo l’integrazione di differenti elementi di arredo. La modularità diventa quindi un elemento essenziale nella progettazione uffici, pensati per avere una suddivisione razionale, con sistemi facilmente modificabili e adattabili alle diverse esigenze aziendali. Le pareti mobili per ufficio, al contrario di altri sistemi di divisione, offrono infatti numerosi vantaggi. Rispetto ai tradizionali muri, infatti, si tratta di soluzioni il cui assetto non definitivo può essere modificato facilmente: il costo è conveniente, l’ingombro è minimo, l’ottimizzazione eccellente e si rivelano ideali anche a livello di resistenza, comfort, estetica e personalizzazione.

Se il trend più diffuso è quello che vede protagonisti gli ambienti flessibili, i progettisti devono però tenere conto anche della necessità di privacy e del bisogno di concentrazione. L’isolamento acustico di zone adibite a box ufficio permette di svolgere in tranquillità tutte le attività che non ammettono distrazioni. Il progetto deve necessariamente tener conto della posizione di tali zone, che non possono convivere a diretto contatto con le aree relax e meeting, ma che devono essere opportunamente distanziate tra loro e allestite con materiali che permettano di isolarsi per telefonare, effettuare videoconferenze o avere momenti di privacy.

Le pareti manovrabili sono delle soluzioni divisorie molto importanti per dimensioni e per complessità. Questa particolare tipologia di parete mobile per ufficio offre infatti la possibilità di rendere polivalente anche spazi molto ampi ricavandone degli ambienti separati. Sono definite “manovrabili” appunto perché il loro assetto può essere modificato a piacimento grazie ad un semplice sistema di movimento manuale, semiautomatico o automatico. Anche in questo caso le possibilità di scelta sono molteplici e si può spaziare dai design più classici a stili, tecnologie e materiali moderni.

PARETI ATTREZZATE PER UFFICIO

Soluzione ideale per ogni esigenza di archiviazione senza rinunciare ad un’estetica raffinata all’adattabilità allo spazio disponibile. Le pareti attrezzate per ufficio sono ben più che semplici divisori: si tratta di un prodotto in grado di unire la funzionalità relativa alla delimitazione dei vari ambienti con delle interessanti soluzioni di arredamento. Le pareti attrezzate propongono, integrati  nella struttura, dei veri e propri elementi di arredo come armadi, contenitori, cassetti e librerie. Una parete attrezzata ufficio è ideale quindi per chi vuole sfruttare la doppia funzione di separazione e archiviazione. Da un lato appare come una classica parete divisoria, mentre all’interno dell’ufficio diventa un vero e proprio armadio contenitore.

PARETI DIVISORIE IN VETRO PER UFFICIO

La tendenza di oggi è quella di smaterializzare le partizioni e ridurre gli spessori degli elementi divisori, garantendo allo stesso tempo la privacy e la diffusione della luce naturale. Questo processo di alleggerimento coinvolge gli elementi di separazione tra gli ambienti utilizzando come materiale principale il vetro, che viene poi personalizzato con texture, grafiche o pellicole colorate. Esteticamente piacevoli ed eleganti le pareti divisorie in vetro per uffici offrono una contemporanea sensazione di semplicità e solidità. La “trasparenza” diventa così sinonimo di chiarezza dei processi aziendali e di libera circolazione delle idee.

Si ha la possibilità di scegliere tra pareti mobili in diverse tipologie di vetro, temperato o stratificato, e in differenti spessori. Anche per quanto riguarda le finiture le possibilità di personalizzazione sono infinite, con soluzioni sabbiate, trasparenti, serigrafate. Ogni singola parete vetrata inoltre può essere integrata con qualsiasi altra tipologia di parete mobile.

PARETI DIVISORIE IN ALTRI MATERIALI

Stimolare a livello mentale e intellettuale i dipendenti all’interno di un ambiente salubre, può aiutare a migliorarne la qualità della vita e a godere di un sostanziale aumento della produttività: il “Worker Centered Design” degli ambienti di lavoro parte dalle esigenze delle persone, divenendo flessibile per massimizzarne il comfort. In fase di progettazione è diventato quindi fondamentale favorire il giusto rapporto tra luce naturale e artificiale, scegliere materiali che non siano nocivi per la salute, garantire una corretta areazione e isolare acusticamente gli ambienti per prevenire situazioni di stress.

Oltre al vetro un materiale molto utilizzato è il legno che ha la proprietà di rendere un ambiente rilassante ed accogliente. Le pareti divisorie mobili in legno sono generalmente più economiche se selezionate nella versione in truciolare, ma esistono anche soluzioni più costose come quelle in legno massello. Rispetto al vetro la divisione degli spazi risulta decisamente più netta, consigliata quindi per ambienti in cui il rispetto della privacy è di primaria importanza. Anche in questo caso la versatilità è garantita da una varietà di colori e materiali disponibili. Esistono anche tipologie di pareti divisorie in pvc, in alluminio, in plexiglass. Le pareti sono disponibili anche nella versione fonoassorbente: si tratta di particolari pannelli che riducono i rumori che normalmente sono riflessi da materiali come cemento, marmo e vetro. Con pareti fonoassorbenti si migliora l’acustica degli spazi, si riduce l’inquinamento acustico e si crea maggiore privacy, indispensabile per il benessere lavorativo.

Post recenti
Richiedi informazioni

Gentile utente, compili il form sottostante, sarà ricontattato da un nostro responsabile nel minor tempo possibile.