fbpx

Torre Faro A2A

Torre Faro A2A Milano

Torre Faro: il progetto di Citterio-Viel per la nuova torre di A2A

Il progetto Citterio-Viel per la realizzazione della nuova Torre Faro di A2A prevede la costruzione di una “ciminiera” di vetro per ricordare le industrie della zona in cui sorgerà, vicino a Fondazione Prada, nella futura area olimpica del capoluogo lombardo. Inizialmente la realizzazione del nuovo grattacielo era in sospeso, ma ora è stato dato il via libera anche dal Municipio 5, che però ha chiesto agli architetti di creare una continuità tra il nuovo edificio e l’area esistente di piazza Trento, mentre l’assessore comunale Maran ha richiesto un’integrazione con il futuro villaggio olimpico che sorgerà nella zona.

Torre Faro di A2A: ciminiera vetrata alta 145 metri

Il nuovo edificio che diventerà la nuova sede di A2A è ancora un progetto su carta, ma ha già un soprannome, quello di Torre Faro. Il grattacielo, infatti, sarà alto 145 metri e salirà di 28 piani; sarà ecosostenibile e avrà una base ovoidale circondata da acqua e pareti vetrate, con una superficie complessiva di 37mila metri quadrati. I primi 12 piani del grattacielo saranno dedicati agli uffici, mentre a 60 metri di altezza ci sarà uno sky garden, dove sarà possibile ammirare la città immersi nel verde. Al di sopra proseguiranno gli uffici, fino all’ultimo piano, che sarà invece dedicato al belvedere, aperto anche al pubblico. La Torre ospiterà la sede di A2A e tutti i suoi 1500 dipendenti, che in questo momento sono divisi tra la sede A2A di Porta Vittoria e altri edifici dislocati nella città. Questi ultimi saranno venduti e sarà favorito lo spostamento presso la nuova sede.

Torre Faro A2A Milano

Un grande progetto di riqualificazione

La realizzazione della Torre Faro si colloca all’interno di un progetto di riqualificazione che comprende l’area dell’ex scalo Romana dove sarà ospitato il villaggio olimpico in vista dei Giochi Invernali del 2026. L’assetto urbanistico dell’area sarà completamente trasformato e verranno collegate piazza Trento a Fondazione Prada. Per fare in modo che il nuovo grattacielo si integri al meglio con l’arredo urbano che lo circonda, è stato chiesto una piano di riqualificazione anche di piazza Trento e dell’area che circonderà l’edificio, un collegamento che dovrà connettere la storia con il futuro. Il modello da seguire è per tutti quello di Porta Nuova. All’interno dell’area dell’ex scalo Romana è già previsto dai progetti per il villaggio olimpico che il parco che sorgerà dovrà scavalcare la ferrovia, che sarà parzialmente interrata, per consentire il collegamento tra la stazione metropolitana di Lodi TIBB, il villaggio e la Fondazione Prada. Il percorso pedonale si dovrà replicare anche sul lato di viale Isonzo e nasce qui l’esigenza di una connessione tra il progetto olimpico e quello della Torre Faro, in particolare nel tratto piazza Trento, viale Isonzo e via Crema. Sarà aumentata la pedonalità del quartiere e le ipotesi in fase di studio sono una passerella aerea o un attraversamento a livello strada, che comporta il rifacimento completo dell’assetto della piazza.

Torre Faro A2A Milano

Primo grattacielo a Milano Sud

La Torre Faro di A2A sarà il primo vero grattacielo che sarà realizzato a Milano Sud, ma non sarà lasciato da solo. Ora il quartiere vanta la Torre Porta Romana in via Filippetti con i suoi 89 metri di altezza, le torri del Gratosoglio, di via Scheiwiller e la torre Mangoni con i loro 60 metri circa di altezza. L’intera zona sarà soggetta a una grande riqualificazione che porterà a un nuovo skyline per la città che non si ferma mai.

Continua a seguirci per restare sempre aggiornato sulle novità del settore e sui progetti che prendono forma e che contribuiscono a definire la città di domani. Non esitare a contattarci per qualsiasi necessità. Spazio Company è sempre disponibile a fornire consulenza su ogni progetto e a proporre soluzioni innovative per ogni ambiente, attente e proiettate verso il futuro.

Post recenti
Richiedi informazioni

Gentile utente, compili il form sottostante, sarà ricontattato da un nostro responsabile nel minor tempo possibile.